TOP Chef. Mauro Uliassi a Senigallia

TOP Chef. Mauro Uliassi a Senigallia

Sul sito internet del ristorante Uliassi, a Senigallia, la presentazione definisce immediatamente una situazione di eccellenza: valutato con 19 Espresso, 2 stelle Michelin, 92° guida Gambero Rosso, 86° nella classifica 2016 dei 1000 ristoranti più importanti del mondo, 53° nella classifica dei chef migliori del mondo per la guida “100 chef 2016″, 37° miglior ristorante d’Europa OAD 2016 ed è valutato tra i primi 10 ristoranti in Italia.

Il 16 novembre del 2019 ha ottenuto la Terza Stella Michelin.

Mauro Uliassi ha frequentato la scuola alberghiera che gli ha cambiato la vita perché da ragazzino la considerava la scuola meno noiosa dove poteva trovare molte donne. Nel 1986, convinto da sua madre, ha aperto il suo primo ristorante a Senigallia: "Pizzeria da Mauro", ma ha mollato dopo tre mesi. Quattro anni dopo Mauro ha comprato l'attuale ristorante Uliassi che si affaccia sul mare.
Ha scoperto la sua passione per la cucina in occasione di una cena per il compleanno della sua futura moglie, la donna di cui si è perdutamente innamorato: viste le sue conoscenze culinarie, decise di preparare per gli amici perché glielo chiesero. Quella sera, a casa di Chantal, era al centro dell'attenzione e aveva creato magia per la prima volta. Grazie a lei decise che voleva fare felici le persone a tavola.

Nella cucina di Uliassi c'è rigore. Chiunque la deve prendere come un'accademia, è la condizione di base. 
I suoi piatti nascono principalmente facendo brain storming con i ragazzi dello staff. Nella sua cucina c'è tanto delle Marche, ma qualsiasi piatto tradizionale, passando attraverso le mani di Uliassi, si fa contaminare dalla sua conoscenza. La cucina è semplice e in gran parte di pesce. Il piatto che più lo rappresenta è la "Scarpetta di Brodetto", un bel pezzo di pane che intinge in un sugo di pesce concentrato...

Scarpetta di Brodetto
Profumo di mare, carattere risoluto e suggestioni internazionali. Questi sono i tratti distintivi di Uliassi, ristorante gestito dai fratelli Catia e Mauro. In cucina qui tutto si muove sotto la regia dello chef Mauro, che si fa paladino della materia prima valorizzando in modo ineccepibile i prodotti locali d’eccellenza di cui è ricca la terra marchigiana. Le proposte sono soprattutto a base di pesce, presentati in chiave avanguardista grazie ai guizzi creativi dello chef e alle influenze multietniche che regalano un tocco esotico ai veraci sapori marchigiani. Una cucina caratterizzata da cotture veloci per preservare le caratteristiche degli ingredienti e mantenerne i sapori autentici, che danno vita a creazioni mai banali dai nomi ironici e fantasiosi che sapranno sollecitare la curiosità degli ospiti. L’incantevole cornice della spiaggia di Senigallia concilia l’atmosfera rilassata e suggestiva.

Poi c’è il Lab, che nell’edizione 2016 conquista per la concretezza con la quale mette insieme modernità e ricordi. Forse per il fatto che sia da poco diventato giovane nonno, Mauro Uliassi sembra aver aumentato la voglia di interpretare la realtà ma guardando indietro e intorno per non perdere nulla delle cose belle della vita. Così, nello stesso percorso, troviamo sempre l’inimitabile gioco tra pesca e caccia, e piatti come il Pancotto con mandorle e granita di ricci di mare, il Succo di levistico e lattuga con noci, rane e lumache, la Sogliola alla maitre d’hotel e l’Omaggio a Mario Giacomelli, uno dei più grandi fotografi italiani di sempre, marchigiano capace di indagare, come il nostro chef, la profondità delle cose semplici.

Commenti

Manifesto

Manifesto

Divulghiamo e sosteniamo il gusto, un nuovo gusto ma anche un vecchio gusto che va custodito. Nessun atteggiamento raffinato e/o altezzoso ma SNOB inteso come ricerca, sensazioni, qualità, essenza del gusto.

Seguici

Tags