Aggiungi un posto a tavola... al tropeolo e al nasturzio

Aggiungi un posto a tavola... al tropeolo e al nasturzio

Grazie ancora una volta Barbara per la segnalazione. Di cosa? Avete mai pensato di arricchire o decorare i vostri piatti con dei fiori che fossero non sono belli ma anche commestibili? La varietà di piante che possono essere utilizzate in cucina è davvero vasta e non sempre è facile scegliere l’abbinamento vincente che esalti tutti e cinque i nostri sensi. Se volete stupire i vostri ospiti con delle prelibatezze floreali potete optare per il tropeolo o il nasturzio.

Tra tropeoli e nasturzi si fa spesso una grande confusione perché se è vero che nell’uso comune il nome nasturzio è sinonimo di entrambe le specie, in realtà Tropaeolum e Nasturzium sono Generi che hanno storie botaniche diverse. I tessuti del tropeolo sono commestibili così come quelli del nasturzio ed hanno sapore, speziato, molto simile; infatti le due famiglie di appartenenza sono sistematicamente vicine per cui molto simili sono anche le sostanze aromatiche sintetizzate da entrambe le specie.

Del tropeolo si può mangiare tutto: fiori, foglie, boccioli e semi.  Le foglie e i fiori hanno un sapore simile a quello del crescione, ovvero leggermente piccante, e si usano per arricchire le insalate e insaporire i formaggi più morbidi. I semi ancora verdi o boccioli ancora chiusi si possono conservare sotto aceto e usarli come i capperi. Il tropeolo sembra avere un effetto rivitalizzante.

La semplicità della coltivazione, la facile riproducibilità, unite ai colori sgargianti dei fiori, nel tempo ne hanno fatto piante ideali per giardini, ma anche negli orti, visto il loro utilizzo in cucina. I nasturzi sono anche delicatamente profumati; attirano notevolmente le api, per il loro delicato profumo di miele, mentre le foglie se schiacciate, rilasciano un sapore speziato.

Commenti

Manifesto

Manifesto

Divulghiamo e sosteniamo il gusto, un nuovo gusto ma anche un vecchio gusto che va custodito. Nessun atteggiamento raffinato e/o altezzoso ma SNOB inteso come ricerca, sensazioni, qualità, essenza del gusto.

Seguici

Tags