Tempo d'estate... ahimè tempo di lotta ai grassi. Si, ma senza sensi di colpa

Tempo d'estate... ahimè tempo di lotta ai grassi. Si, ma senza sensi di colpa

Arriva l'estate e occorre fare i conti con quei confortanti chili accumulati durante l'inverno?

Certo la palestra ed il movimento aiutano tanto ma esistono piccoli stratagemmi per chi vuole stare in forma o perdere il chilo di troppo senza, però, affannarsi in diete mortificanti. Il segreto sta nell'individuare gli ingredienti giusti da portare in tavola e, in questo, ci si può affidare all'elenco di cibi guilt free, cioè quegli alimenti che ti liberano dai sensi di colpa perché mangiarli può addirittura far dimagrire.

Si tratta di verdure, frutta o bevande che hanno la doppia virtù di essere poco calorici e, al tempo stesso, di bruciare più del loro apporto calorico grazie al contenuto di amminoacidi, fibre e principi nutritivi speciali.

Ce n'è per tutti i gusti, ecco una piccola guida.

Peperoncino

Con un apporto energetico di circa 40 calorie per ogni etto, il peperoncino non solo è leggero, ma brucia (in tutti i sensi). Grazie al loro composto capsaicina, i cornetti hanno la capacità di aumentare il metabolismo che, a sua volta, induce il corpo a bruciare più calorie. Basta solo avere il coraggio di mangiarne...

Sedano

È la verdura più ricca in fibre, ecco perché 100 grammi di prodotto contengono solo 16 calorie. Per il 75 per cento, poi, è composta di acqua, ciò significa che mangiandola si brucia molta più energia di quella che si assume, guadagnando in sodio e potassio.

Papaya

Per un etto di papaya si assumono 43 calorie, ci si regolarizza (la papaya combatte la stitichezza) e si mantiene il colesterolo sotto controllo. Il frutto, zuccherino, apporta una quantità di zuccheri in grado di velocizzare il metabolismo, favorendo la combustione delle calorie. Inoltre, è ricco di fibre, sostanze antiossidanti e vitamine A, C ed E che, rinforzando le pareti arteriose, sono preziose per la circolazione.

Semi di chia

Sono quei semi che, se lasciati in ammollo in yogurt, bevande vegetali o latte, assorbono tutta l'umidità e triplicano di volume. I vantaggi della chia sono due: sazia subito e pulisce l'apparato digerente. Si tratta di semi ricchissimi di fibre e dal sapore delicato, ideali da abbinare anche alla frutta della colazione.

Pomodoro

Diciotto calorie all’etto, vitamina C e licopene (antiossidante) a volontà ne fanno un prezioso amico della salute, prima ancora che della dieta. Perché brucia grassi? Perché l’acido citrico che contiene stimola la produzione di succhi gastrici e aiuta a velocizzare il metabolismo. Il pomodoro viene considerato importante soprattutto nella prevenzione di ictus e attacchi cardiaci grazie alla sua efficacia contro il colesterolo e la pressione alta. Ricco d’acqua, povero di grassi, è saziante e nutriente. Non a caso lo si trova in quasi tutte le diete.

Asparagi

Un altro alimento meritevole di entrare nel novero dei cibi guilt free è l’asparago: un vegetale detox grazie alle sue proprietà diuretiche e un vero scrigno di composti antinfiammatori e antiossidanti. Il suo valore energetico, poi, corrisponde a 20 calorie ogni 100 grammi.

Zenzero

Elogiato per le sue proprietà digestive, lo zenzero è una radice molto conosciuta, usata sia nei dolci che nelle pietanze salate, grattugiata fresca o essiccata in polvere. Delizioso, ha un sapore citrino e una lieve piccantezza. In più ha proprietà digestive, antinfiammatorie e drenanti. Accelera il metabolismo e pulisce l’intestino.

Caffè

L’apporto calorico di una tazzina è di due calorie, a patto che non si corregga con zucchero o altro. Il caffè è uno dei pochi ingredienti che si possono considerare a zero calorie. Non si tratta di una sostanza sempre amica della salute e, se consumata in dosi eccessive, può dare problemi al cuore. Ma preso moderatamente e soprattutto senza aggiunte è uno straordinario stimolante per la combustione di grassi.

Limoni

Tra gli agrumi sono i più ricchi di acido citrico e per questo considerati brucia grassi, soprattutto se cucinati a crudo o immersi e spremuti in acqua. L'acido citrico, infatti, aiuta a velocizzare il metabolismo.

Finocchi

Croccanti se preparati in insalata e morbidi se lessati, i finocchi sono leggerissimi e fanno parte di quella categoria di cibi considerata a calorie negative. Questo perché sono ricchi in fibre, vitamine e acqua, caratteristiche che lo rendono drenante e saziante.

Albume

Si tratta della parte dell'uovo meno grassa e, allo stesso tempo, è un super concentrato di proteine. È il rimedio ideale a limitare picchi glicemici durante il giorno, se preso la mattina (magari in una frittata) perché stimola il metabolismo.

Yogurt greco

Contrariamente a quanto si possa pensare, quello greco è il miglior alleato della dieta tra gli yogurt in commercio. Contiene grassi, sì, ma sono tutti buoni e, grazie all'alto contenuto di proteine, sazia velocemente anche in piccole quantità. Ottimo la mattina, per la colazione o come spuntino prima di pranzo. 

Mele verdi

Attenzione, perché sia efficace come cibo brucia calorie deve essere rigorosamente verde. Il valore aggiunto di questo frutto sta nell’abbondanza di fibre alimentari che regalano un senso di sazietà e bruciano i grassi. Insomma, le 52 calorie che porta con sé un etto di mele non ci devono far sentire per nulla in colpa. Anzi...

Cioccolato fondente

Sì, anche il cioccolato. A patto, però, che sia fondente e rigorosamente oltre al 70 percento. Mangiarne una quadrettino al giorno accelera il metabolismo grazie alla caffeina e alla teobromina in esso contenute.

Cetriolo

La dieta a base di cibi calorici negativi permette di bruciare molto velocemente le riserve di grasso in eccesso nel corpo. Uno di questi cibi calorici negativi è indubbiamente il cetriolo. Basta vederlo e gustarlo per capire che non è certo una bomba con le sue 16 calorie per 100 grammi. Fa molto di più: riduce i livelli di infiammazione, è ricco di vitamina C e acido caffeico che aiutano a prevenire la ritenzione idrica.

Fonte: corriere.it

Commenti

Manifesto

Manifesto

Divulghiamo e sosteniamo il gusto, un nuovo gusto ma anche un vecchio gusto che va custodito. Nessun atteggiamento raffinato e/o altezzoso ma SNOB inteso come ricerca, sensazioni, qualità, essenza del gusto.

Seguici

Tags