Germogli fai da te

Germogli fai da te

I germogli sono i semi germogliati di cereali, legumi, o altri vegetali, sono grande fonte di vitamine e hanno moltiplicati i valori nutritivi, se consumati crudi. Sono economici da coltivare in casa, senza l'utilizzo di germogliatrici o apparecchi particolari, gustosi e facili da conservare. Sono stati da poco scoperti anche da noi occidentali proprio per la loro grande ricchezza nutrizionale: facilissimi da preparare, economici, dai sapori gustosi e svariati, i germogli sono una vera miniera di principi nutrizionali che costituiscono un fattore di prevenzione e di difesa dei processi vitali dell'organismo. I semi di cereali o legumi allo stato crudo sono immangiabili ed indigesti; devono essere cotti per renderli commestibili ed assimilabili. Con il calore però, le proprietà che sono presenti allo stato latente nel seme, scompaiono: infatti, un seme dopo la cottura non è più capace di germogliare. Invece la germogliazione permette di mangiare crudi quegli stessi semi, fornendo cibi ricchi, vitali e nutrienti, in cui l'energia contenuta nel seme si libera e si trasforma in energia assimilabile dall'organismo.

Ma entrando nel concetto di "Food Snob", sempre più giovani chef utilizzano germogli e micro-ortaggi per decorare i loro piatti. Di cosa parliamo? Minuscole foglioline di basilico ma anche germogli di soia e alfa-alfa (erba medica). Il modo migliore per colorare il piatto, dargli voluminosità ma anche colorarlo e renderlo più giocoso. Perchè non farlo anche a casa nei nostri impiattamenti casalinghi?

Come fare i germogli in casa?

Munirsi innanzitutto di un Kit germogliatore. I materiali migliori da utilizzare per la germogliazione dei semi sono in ordine: terracottavetroceramica, plastica. La terracotta non smaltata e non trattata è fantastica perché assorbe l'umidità eccessiva e mantiene la giunta temperatura essendo un materiale naturale e traspirante su cui i germogli crescono molto bene. Il vetro e la ceramica sono meno porosi della terracotta ma servono anch'essi ottimamente allo scopo. I Germogliatori in plastica alimentare sono estremamente versatili, economici, leggeri e facile da pulire per il riutilizzo.
In mancanza di questo procuratevi due grandi piatti e ovatta.

  1. Mettete semi di rucola, lino o crescione in acqua fredda per 10 minuti e bagnate il substrato o l'ovatta
  2. Disponetelo nella vaschetta o in un piatto e seminate
  3. Chiudete con il coperchio o con l'altro piatto capovolto, lasciate germogliare per 4-5 giorni, bagnando con uno spruzzino
  4. Cogliete i germogli e usateli per arricchire insalate o decorare piatti primaverili.

Commenti

Manifesto

Manifesto

Divulghiamo e sosteniamo il gusto, un nuovo gusto ma anche un vecchio gusto che va custodito. Nessun atteggiamento raffinato e/o altezzoso ma SNOB inteso come ricerca, sensazioni, qualità, essenza del gusto.

Seguici

Tags