Cerca
Close this search box.

Dall’Iran, il Limone nero

Sono conosciuti anche con il nome di Loomi, e la loro origine pare risalga alle popolazioni nomadi persiane che, durante i loro lunghi viaggi, non avendo sistemi di refrigerazione, usavano trasportare alimenti essiccati al sole che resistevano meglio alle alte temperature e all'umidità.

I limoni della Persia sono un frutto antichissimo e molto diffuso in tutto il Medio Oriente. Sono conosciuti anche con il nome di Loomi, e la loro origine pare risalga alle popolazioni nomadi persiane che, durante i loro lunghi viaggi, non avendo sistemi di refrigerazione, usavano trasportare alimenti essiccati al sole che resistevano meglio alle alte temperature e all’umidità.

Il lime nero ha quindi origini antichissime ed è molto comune nella cucina Medio Orientale grazie alle sue note molto particolari. Simile al normale lime, il Lumi Oman è un agrume più piccolo e senza semi.

Sebbene l’aspetto di questo limone essiccato non sia così invitante è sicuramente apprezzato in tutto il mondo per le sue proprietà organolettiche e sensoriali. Soprattutto intero, fin dall’involucro inebrierà con un intenso aroma tipico degli agrumi il tuo olfatto. 

Come si ottengono?

Quando vengono raccolti, i Loomi, sono di colore verde; la particolare colorazione finale nera gli viene conferita dal metodo di essiccazione al sole utilizzato in tempi antichi dai nomadi. I limoni neri vengono lasciati al sole per diverse settimane fino a diventare secchi e disidratati, acquisendo in questo modo una maggiore acidità.

Che sapore ha?

Il sapore del black lime è intenso e aromatico, con una nota spiccatamente acidula e leggermente affumicata. Nonostante si avverta questo retrogusto affumicato, è bene sapere che non subisce un processo di affumicatura, ma questo sentore è dovuto all’ossidazione.

Prima di aggiungerlo a qualunque preparazione, la scorza deve essere bucherellata in modo che entrando in contatto con i liquidi di cottura il frutto si idrati. In alternativa può essere direttamente grattugiato o sbriciolato sulla pietanza.

Come si usa in cucina?

Il limone nero è un prodotto estremamente versatile e può essere utilizzato nelle zuppe, durante la preparazione di verdure cotte, legumi o nei piatti di pesce e non solo! Con il Loomi ci si può sbizzarrire aromatizzando l’olio per fare delle emulsioni e condire così insalate. In genere è un ingrediente che predilige piatti che hanno una lunga cottura come appunto zuppe o stufati e se sei un amante dei sapori forti ed intensi, il Loomi in formato intero sarà un ingrediente del quale non riuscirai a farne a meno. 

Potrebbe forse interessarti...

E' un agrume che arriva dall’Australia con un profumo di limone e la meravigliosa polpa che ha la consistenza e l’aspetto del caviale.
Dopo sushi e sashimi, anche la pasticceria giapponese sta conquistando l’Italia. Tanto che, dopo Milano, dove esistono già alcuni appuntamenti fissi.
Parente stretto del carciofo, ghiotto e delicato, se è “gobbo” si mangia anche crudo
Se avete sentito parlare di verdure antiche e dimenticate ma non avete capito bene cosa siano, ma sopratutto quali siano, siete nel posto giusto.
Viene utilizzato come ingrediente fondamentale di tante ricette, per esempio gustose insalate di mare dove compare in compagnia di cozze e vongole.
Una selezione di ortaggi antichi e spesso dimenticati che, fortunatamente, non sono introvabili: sono in vendita nei mercatini a km 0.
Dopo le viola, le gialle sono la vera novità: le carote multicolor si trovano in vendita sfuse o in vaschetta, pronte per il consumo.
Possono essere consumati freschi se teneri. Anche i fiori sono commestibili e hanno un sapore delicato e dolce. Possono anche essere fritti.