TRENDING: Acadèmia, la prima scuola digitale dedicata alla cucina Leggi di più

TRENDING: Le fave fanno tanta primavera Leggi di più

TRENDING: Viaggiare con i piatti: il Morzello catanzarese Leggi di più

TRENDING: Un dolce dell’infanzia: la Pignolata messinese Leggi di più

TRENDING: Il mio cocktail preferito: il Margarita Leggi di più

18 Agosto 2018

La vaschetta tecnologica per farsi l’orto in casa

6

Avere un orto in casa per molti di noi è un sogno ma per chi volesse dedicarsi a coltivare spezie, la risposta è nella tecnologia. L’EcoQube Sprout è un orticello in miniatura, una vaschetta tutta bianca in cui poter piantare versioni miniaturizzate di vegetali come broccoli, kale e rucola. Il lato smart è sia nella semplicità d’uso che nei materiali. Questo microgiardino non ha bisogno di terra o fertilizzanti, non c’è bisogno nemmeno di luci speciali e fa tutto da solo. Stando agli ideatori, già noti per prodotti simili realizzati in passato, con l’EcoQube Sprout basta poggiare all’interno della vaschetta gli speciali tamponi, poggiarvi sopra i semi e aggiungere l’acqua. Dopo una decina di giorni saremo già pronti ad assaggiare le piantine.

Idroponico

Grazie alla coltura idroponica, non c’è nemmeno bisogno di aggiungere acqua tutti i giorni, una vera manna per chi, tra noi, non ha il pollice verde. Questa tecnica poi accelera la crescita mentre la scelta dei semi sta piantare sta a noi, basta però scegliere dei microgreen come, per esempio broccoli, kale e rucola, vale a dire dei vegetali in miniatura possono essere raccolti e mangiati a uno stadio intermedio, prima della completa maturazione ma dopo i germogli, e che contengono tra 4 e 40 volte più nutrienti degli equivalenti maturi.

Da 16 euro

Proposto su Kickstarter, EcoQube Sprout parte da 16 euro per una vaschetta e quattro tamponi ma numerose combinazioni permettono di risparmiare prendendone più unità. Le spedizioni invece sono previste per giugno 2019.